In ordine cronologico

Palladio tra gli zar (e anche dopo)

Un'interessante persistenza imperiale

In corso al Museo Correr una mostra di non immediata lettura, ma ricca di testimonianze sull'influsso che gli stilemi palladiani ebbero sulla Russia degli zar, che continuò fino all'era sovietica, culminando nell'archiettura enfatica del regime stalinanio.

Il babau dei poteri forti

Gli oppositori di Matteo Renzi, che ogni giorno che passa diventano sempre più numerosi in casa e fuori (e ci sarà un perché), lo contestano dicendo che non solo è massone, ma anche che è succube dei poteri forti. Lui, Renzi, reagisce dicendo non solo che non è massone ma boy scout (detta così, sembrano due cose diverse), ma anche che lui non appartiene ai poteri forti, bensì, al contrario, che è lui che lotta contro i poteri forti, ragion per cui i poteri forti, per difendersi, tentano in tutti i modi – essendo forti, anche con la forza – di sbarazzarsi di lui. Interessante.

Ricordando Bino Rebellato

Un poeta dell'editoria

Doppio ricordo a Cittadella per Bino Rebellato, poeta editore scrittore e artista grafico di cui ricorre quest'anno il centenario della nascita e il decennale della scomparsa. In programma una serie di eventi: una mostra, un convegno di studi, due spettacoli teatrali; e una borsa di studio. Dalla fine di settembre fino a oltre metà ottobre.

Assolutamente allergica alla ripetitività

La lettura della mano di Serena

Una mano piuttosto birichina

La lettura della mano di Saverio

Paesaggi dal mondo fluttuante

Quattrocentoventicinque xilografie di Hiroshige

Conservati nei depositi del museo d’arte orientale di Venezia vi sono straordinari manufatti e stampe giapponesi. Ora, nella bella cornice di Palazzo Grimani a Santa Maria Formosa, è possibile vedere una parte di questi segreti tesori. Bellissime silografie a colori del genere ukiyo-e e anche preziosi oggetti, che compaiono nelle stampe realizzate dal prolifico maestro ottocentesco.

Al di là del muro - I

Prima parte

Vicenza, 22 agosto 1974 – Palazzetto dello sport – ore 08.00. Sono schierato insieme agli altri. Un tappeto bianco che ricopre il parquet del campo da basket puntellato da teste con capelli più o meno corti. Piccoli urti di allineamento mi arrivano sia da destra che da sinistra. Ho compiuto undici anni da poco, e tutto quello che riesco a vedere sono le schiene bianche dei keidogi.

Quel comunista di De Gasperi

Che di questi tempi la confusione regni sovrana in tutti i campi sotto i cieli d’Italia, e non solo d’Italia, è assodato. E non è il caso qui di cercarne i motivi. Che peraltro sono vari e variegati. Ma che si spinga a tal punto, la confusione, da disorientare totalmente anche il quadro, già disorientato di suo, della politica, forse è un po’ troppo.

Voglio diventare un fuoco d'artificio

Voglio diventare un fuoco d’artificio. Voglio essere di tutti i colori. Vermiglione, porpora, cremisi, vaniglia, paglierino, turchese, antracite, lattemiele, ciclamino, ametista, vinaccia, scarlatto, rubino, lilla nebbia, lavanda pallido, blu di prussia, verde pavone, terra d’ombra bruciata, blu ardesia. Ma soprattutto rosa cipria, rosa confetto, rosa perlato, rosa corallo, rosa ciliegia, fenicottero.

Il terremoto creativo di Castellani e Manzoni

Una mostra esemplare alla Guggenheim

Uno sguardo intenso, mirato, disincantato è quello che Luca Massimo Barbero ha rivolto all’opera di Piero Manzoni (1933-1963) ed Enrico Castellani (1930) due importanti interpreti dell’arte concettuale. Azimut/h continuità e nuovo è il titolo dell’esposizione che, alla Guggenheim di Venezia, ripercorre un periodo fecondo dell’arte del secondo dopoguerra.

Il fascino dell'enigma

Rompicapi e soluzioni immaginarie

L'enigma è una domanda posta in forma oscura ed ambigua, la cui risposta ammette un'unica soluzione. Per gli antichi filosofi greci l'enigma stava racchiuso nel logos, inteso come parola-chiave da decifrare nell'ambito di un determinato discorso. Il significato di logos ebbe una mutazione semantica col passaggio dalla concezione mistica a quella filosofica dell'ultimo perché della cose: per i sapienziali l'enigma è risolvibile solo in termini razionali, così come la realtà nel suo complesso.

Nei campi a vendemmiar in abiti del Settecento

A Bibano di Godega Sant'Urbano vicino a Conegliano

L'originalissima vendemmia in costume nei poderi della Distilleria Bottega nel Trevigiano, con la complicità della storica Compagnia de Calza «I Antichi». Cibi e vini, concerti classici al femminile con musiche di Vivaldi e Albinoni, balli scatenati a tempo di rock, recital di poesie di Zanzotto, Pavese, Baudelaire, Ciucco Angiolieri. Ospite d'onore Marisa Zanzotto, la moglie del grande poeta trevigiano che proprio alla vendemmia dedicò alcuni dei suoi celebri versi.

Corcos: i sogni della Belle Epoque

A Palazzo Zabarella una grande mostra con i suoi più noti capolavori

A Padova la Fondazione Bano nel Palazzo Zabarella presenta più di cento dipinti che ripercorrono la vicenda artistica di Corcos attraverso la visione di dipinti alcuni inediti.

La Gazzetta delle scommesse

Finché giocano al fantacalcio, vabbé. I malati di calcio, si sa, restano bambinoni anche da vecchi. Finché comprano le magliette delle squadre di calcio sullo store on line, pure vabbé. Anche perché non costano tanto (maglie 9,90, pantaloncini 5,90, calzettoni 3,90), puoi personalizzare la divisa con il tuo nome e il numero che vuoi, inserire anche quello del tuo sponsor (la tua mamma? Il tuo tabaccaio? Il tuo macellaio? Il tuo pizzaiolo? Il tuo barbiere?), e scegliere il logo che meglio rappresenta il tuo team (?).

Dieci Sguardi Isolani

In mostra alla Giudecca un'interessante mosaico fotografico

In occasione del Festival delle Arti Giudecca Sacca Fisola l'associazione culturale Silos ha organizzato dall'11 al 21 settembre una stimolante collettiva fotografica dedicata alla Giudecca. Dieci fotografi e un ospite d'onore, Roberto Salbitani.

Il corpo rituale il corpo politico

Seconda edizione della fortunata
Venice International Performance Art Week

In programma a dicembre la seconda edizione della settimana dedicata all'arte performativa curata dagli artisti Andrea Pagnes e Verena Stenke, organizzato dall’associazione culturale non-profit Studio Contemporaneo di Venezia, in sinergia con Venice Open Gates, We Exhibit e Global Art Affairs Foundation. Cinquanta gli artisti presenti, ardito il tema. Il programma completo della manifestazione sarà annunciato a ottobre 2014

Piccole e profumate boccette

Una curiosa mostra sui flaconi di profumo

Nel rinnovato museo del costume oltre alle stanze profumate e ai sontuosi antichi abiti, al pianterreno si è aperta una curiosa mostra sui flaconi di profumo. Le collezioni di questo genere sono piuttosto rare nel mondo.

Studi d'artista - 06

Artisti a Venezia nel secondo dopoguerra

Durante la seconda guerra mondiale Venezia era diventata rifugio per molti artisti e letterati: Filippo De Pisis, Virgilio Guidi, Arturo Martini. Dopo la drammatica parentesi della guerra, gli intellettuali italiani sentono la necessità di riallacciare i legami con il resto d’Europa.

Un pericoloso incapace

Osservazioni sul volo di una piccola madre

Tra due maestose montagne, il Pelmo e l’Antelao assisto allo stupefacente spettacolo della natura. Sovrastate da un cielo azzurrissimo, solcato da bianche nuvole in perenne mutamento, mi ritrovo incluso in uno scenario superbo. Rocce, alberi, piante e fiori di ogni tipo rallegrano il mio sguardo.

Come l'equilibrista sul filo

La lettura della mano di Angelica

Sotto il segno dell'inquietudine

La lettura della mano di Elena

Un adrenalinico saliscendi d'amore

La lettura della mano di Lucia