In ordine cronologico

Il bandito che scrive la sua vera storia

Un'inedita confessione

L'incipit di "All'inferno e ritorno", l'autobiografia di Giampaolo Manca, leggendario ladro e bandito d'altri tempi, ex componente di spicco della mala del Brenta. Una carriera criminale, prima nella banda di Silvano Maistrello "Kociss", il bandito gentiluomo che non sparava mai, poi in quella dello spietato, cinico e sanguinario Felicetto Maniero. Un libro che è un pugno nello stomaco. Rapine, furti, delitti, droga. E omissioni e complicità. Poi trentasei anni nelle galere italiane. E quindi il pentimento e l'annuncio di una vita nuova interamente dedicata agli altri.

Imbarazzanti

Imbarazzanti. Un aggettivo migliore, o più calzante, al momento non mi viene in mente per tratteggiare le figure (i figuri?) di personaggini tipo Donald Trump, Matteo Salvini, Luigi Di Maio, per dire dei tipini più inquietanti che mi balzano fastidiosamente agli occhi di questi tempi difficili e malati. Inguardabili, ingestibili e pieni di pericoli. Sono sotto gli occhi di tutti i danni (e di non poco conto) che questi signorini stanno facendo al di là dell'oceano negli Stati dell'Unione e al di qua nell'italico stivale.

Sky goodbye

Un caso tutto italiano

Fioccano le proteste di molti appassionati di pallone che hanno sottoscritto l'abbonamento a Sky per vedere le partite di calcio. L'anno scorso hanno perso quelle della coppa dei campioni, quest'anno le più importanti partite della serie A e tutte le partite della serie B. Per vederle dovrebbero sottoscrivere un altro abbonamento a Dazn, l'ultimo arrivato, finendo così per pagare due volte un prodotto che hanno già acquistato e pagato. Un buon motivo per disdire subito, chiedendo i danni, il contratto stipulato con Sky. Luca Alfonsi spiega i retroscena di una brutta e squallida vicenda.

la lezione immortale di Zorzi Alvise Baffo

Celebrato l'anniversario da I Antichi

Sono passati duecento e cinquant'anni dalla scomparsa di Giorgio Baffo, all'anagrafe Zorzi Alvise, il più grande poeta erotico mai esistito, amato e tradotto da Guillaume Apollinaire. Una serata speciale della Compagnia de Calza "I Antichi" per ricordarlo a Venezia, sua città natale e fonte di ispirazione. Le sue poesie lette in quattro lingue, veneziano, italiano, francese e inglese, dai Gemellini Casanova tornati sulle scene, in versione estiva, per questa occasione. Un volume di poesie tradotte in inglese è stato edito in questa circostanza da I Antichi Editori. Annunciato per ottobre un convegno internazionale di studi. Aperte le iscrizioni al festival internazionel di poesia erotica che porta il suo nome.

La mattina dei fogli parlanti

Quindici anni fa, quando Cesare De Michelis, il presidente della Marsilio Editori scomparso il 10 agosto, compì sessant'anni, la fedele Tatiana ebbe l'idea di dedicargli e regalargli un libro scritto appositamente da alcuni dei suoi amici e autori di punta, da Claudio Magris a Giuseppe Zigaina, da Susanna Tamaro a Stanislao Nievo, da Gian Antonio Cibotto a Paolo Barbaro. Un dono prezioso, stampato in soli trecento esemplari e mai messo in commercio. Invece dei soliti auguri, Roberto Bianchin, che aveva esordito in Marsilio con il suo primo romanzo, "Albascura" (Premio dei Librai 1999), gli aveva dedicato un racconto breve, "La mattina dei fogli parlanti". Lo riproponiamo, in occasione della sua scomparsa, come un omaggio ad uno dei più illuminati uomini di cultura del Novecento.