Chiamata ad una scelta definitiva

Chiamata ad una scelta
definitiva

La lettura della mano di Marta

a cura di Enzo Bordin
Qua La Mano - Lettura gratuita della mano via web! Marta, novembre 2014.

Cara Marta,

possiedi mano fisica di forma tendente al conico: agile, aggraziata, armonica, palmo allungato, dita sottili e distanziate l'una dall'altra a sottendere carattere estroverso. Solo il pollice conserva una certa solidità, dettata da un temperamento ambizioso, tenace e pronto a battersi per le cause in cui crede.

Ne esce un quadro composito, dove senso estetico, creatività e fantasia devono mediare con un'intelligenza speculativa (minuziosa ed accorta) abituata a procedere per tentativi ed errori e senza voli pindarici.

Risultato di tale ambivalenza: accanto ad un'indole istintuale estrosa e nevratile, convive in te una parte razionale tipica delle ricercatrice che cerca di coniugare la creatività con l'analisi scientifica. E sei pure efficiente nel campo delle pubbliche relazioni, essendo dotata di ottima parlantina.

Tale schema (pulsioni istintuali e capacità in continuo dissidio) trova un suo equilibrio soprattutto sul lavoro; ma non già in amore, soprattutto quando entra in gioco la passione travolgente, l'incontro intrigante con la simpatica canaglia di turno. In tal caso l'impulso la fa da padrone inducendoti a prendere decisioni inopportune o comunque troppo affrettate.

Il dito indice più corto dell'anulare, se da un lato evidenzia che non possiedi il senso del comando per mancanza del necessario cinismo, d'altro canto mette in risalto il lato ambizioso del tuo carattere e l'insofferenza nei confronti di chi cerca di ostacolare il tuo cammino.

Va inoltre fatta una doverosa precisazione: la mano destra fotografa l'immagine che offriamo in pubblico, mentre la mano sinistra riflette l'immagine che abbiamo di noi stessi.

Un altro dato significativo riguarda il dito di Saturno che, nella maggioranza dei casi, risulta circa la metà più alto della sezione terminale dell'anulare e dell'indice. Il dito medio della tua mano destra (quella presa in esame) evidenzia la seconda falange più estesa delle altre. Morale della favola: possiedi una mente razionale costretta a convivere da separata in casa con un istinto finanche animalesco.

Con un'aggiunta interessante: questo groviglio comportamentale che riflette luci della ragione ed ombre istintuali insite in una tua personalità così sfaccettata, favorisce il tuo interesse per scienze occulte, fenomeni paranormali e dintorni. La seconda falange risulta dominante nell'intera tua mano, segnalandoti come un soggetto culturalmente impegnato e nel contempo indipendente e anticonformista. Ce lo dice anche l'ampio spazio tra anulare e mignolo che mette il risalto il desiderio di emancipazione e d'indipendenza.

Però il lato migliore della tua personalità possiamo coglierla dalla flessibilità delle mani, tipiche di una persona anticonvenzionale e narcisista.

Il senso estetico emerge invece dal fatto che il tuo dito dominante è quello di Apollo, preposto all'arte. Ciò comporta che aspiri al riconoscimento e alla fama. La seconda falange più lunga dà spazio all'originalità e all'estro creativo, con punte di possibile eccentricità.

La forma del tuo mignolo, più verticalizzato della norma, accentua capacità applicativa nello studio e nel lavoro, buon intuito e ricerca continua di novità. Ma questo dito mercuriano è anche un tantino vanitoso, elegante ed eccentrico, solito calcare la scena per esprimere il vissuto interiore.

Del palmo fa spicco una linea dell'Amore, ben incisa e senza interruzioni, che nasce tra i monti di Giove e di Saturno. Ciò la rende emotivamente instabile, in ballo tra fedeltà e infedeltà, tra ragione e istinto, tra comportamento giudizioso e lascivia edonistica.

Apprezzi l'uomo quadrato con i piedi per terra ma t'intriga il bel tenebroso fuori dagli schemi, certamente interessante ma di difficile gestione ed egosintonico a tal punto da mettere la sua persona al sopra di ogni scala di valori. Uomini così cadranno sempre in piedi, salvando se stessi e gettando dalla torre tutti gli altri, te compresa.

Il pericolo è il tuo mestiere. Provi ebbrezza amorosa nel camminare lungo il precipizio, nello sperimentare quella che tu avverti come una prova iniziatica per raggiungere il massimo della libido, della passionalità ardente e sbarazzina.

Cerchi l'edonismo estremo nel tentativo di schermare il demone del tedio (stato dell'essere intimamente più sofferto della noia) che rappresenta l'inferno del tuo scontento.

Uno scontento celato all'esterno, schermato agli occhi di chi ti osserva. La linea della Vita inizia assieme alla linea della Testa percorrendo un tratto di strada in comune. La fin troppo premurosa presenza genitoriale nel tuo vissuto adolescenziale ha giocato un ruolo rilevante sulle tue scelte. Siamo in presenza di un legame forte, più di quanto tu passa immaginare.

La tua vita ha l'andamento delle montagne russe: camperai a lungo alternando alti e bassi, in sintonia con il tuo carattere. La linea dell'inquietudine che pur possiedi rappresenta una venatura esistenzialistica di antica data: te la porti dietro fin da bambina.

La linea dell'Intelligenza disegna due strade diverse. Al giudizioso percorso del fare e del buon senso comune si contrappone un ramo che va dritto verso il monte della Luna alla ricerca dell'estro creativo, delle emozioni forti, dei viaggi della mente e dei continui cambi di passo. Sei chiamata ad una scelta definitiva.

Novembre, 2014