Comacchio in festa alla sagra dell'anguilla

Comacchio in festa
alla sagra dell'anguilla

Una serie di appuntamenti da non perdere

Agata Fish

Arriva la stagione delle anguille e con essa la festa che Comacchio, nel cuore del Delta del Po, dedica alla regina della laguna. In un ambiente e un paesaggio unici al mondo si celebra l'apoteosi di un pesce prelibato, come il mitico bisato, che si può cucinare in mille modi. Quest'anno lo trovate anche sulla pizza. Pacchetti di viaggio molto convenienti per i fine settimana.

Comacchio, Sagra dell'Anguilla (fonte sagreneiborghi.it).

COMACCHIO (Ferrara) - L’antica, affascinante città sull’acqua che sorge nel cuore del Delta del Po, un luogo misterioso e selvaggio come la Camargue, accoglie i buongustai per la diciassettesima edizione della sagra dell’anguilla di Comacchio, che dal 25 settembre fino all’11 ottobre, rende omaggio, tra ponti monumentali e caratteristiche imbarcazioni, alla regina della laguna.

Ogni fine settimana si aprono gli stand per lasciare ai visitatori la curiosità di provare tante ricette tipiche, ma anche piatti innovativi, come la pizza delle valli con anguilla, cotta nel forno a legna, e altresì di partecipare a laboratori e degustazioni, attività dimostrative di pesca e spigolatura dell’anguilla, regate nei canali ed eventi di jazz, letteratura, sport (c’è persino il football americano).

L’identità storica della lavorazione e trasformazione dell’anguilla, sugli splendidi scorci delle valli di Comacchio, un ambiente e un paesaggio unici al mondo, si può scoprire anche attraverso percorsi in bicicletta ed escursioni in barca o partecipando alle visite guidate con personaggi illustri del posto, capaci di raccontare mille storie in cui la realtà si mescola spesso e volentieri alla fantasia.

Per vivere al meglio l’atmosfera e i sapori della sagra dell’anguilla, un appuntamento imperdibile per tutti i buongustai, sono stati predisposti alcuni pacchetti molto interessanti da parte del consorzio Visit Ferrara, che unisce più di novanta operatori turistici di tutta la provincia ferrarese.

Per fare un esempio, un’offerta molto conveniente è quella di due giorni, che comprende notte e prima colazione in hotel a tre stelle, tour alla scoperta di Ferrara o Ravenna con pranzo tipico, pranzo in sagra (menu a quattro portate), aperitivo con degustazione di vini e prodotti tipici, cena in hotel a base di pesce, e un’emozionante escursione in motonave con guida al museo delle valli di Comacchio. Il prezzo complessivo è strepitoso: appena cento e quaranta euro a persona.

Per un fine settimana di tre giorni, invece, c’è un pacchetto da duecento e venti euro, che include, oltre alla possibilità di vivere la sagra (con pranzo con menu di quattro portate), due notti in hotel con colazione, due cene, pranzo tipico a Ferrara o Ravenna, degustazione vini e prodotti tipici e due escursioni in motonave: una sul Delta del Po e l’altra al museo delle valli. Un’occasione prelibatissima da non perdere assolutamente.

Settembre, 2015

Collegamenti: