Con la barra del timone sempre diritta

Con la barra
del timone
sempre diritta

Destrezza marinara da mototopo

Andrea Merola

Cantavano: «Ma come fanno i marinai... e a rimanere veri uomini però! Anche se il loro raggio d'azione e limitato allo specchio d'acqua lagunare, anche loro sono veri marinai, e da veri uomini padroneggiano il mastodontico mototopo, che a loro ubbidisce a comando come una bisbetica domata, con fermezza e al tempo stesso con dolcezza...

Con la barra del timone sempre diritta (foto di Andrea Merola per Il Ridotto).
Con la barra del timone sempre diritta (foto di Andrea Merola per Il Ridotto).
Con la barra del timone sempre diritta (foto di Andrea Merola per Il Ridotto).
Con la barra del timone sempre diritta (foto di Andrea Merola per Il Ridotto).
Con la barra del timone sempre diritta (foto di Andrea Merola per Il Ridotto).
Con la barra del timone sempre diritta (foto di Andrea Merola per Il Ridotto).
Con la barra del timone sempre diritta (foto di Andrea Merola per Il Ridotto).

Infatti basta infilare la barra là, dove comandano anche le più animalesche e primarie pulsioni dell'uomo, e il guidare un tir tra i flutti del Canal Grande, tra batteli, taxi e gondole, tutti parimenti imbizzarriti, diventa subito un piacevole, rilassante gioco, almeno a giudicare dall'espressione di qualcuno di questi indiscussi machissimi navigatori della laguna.

Novembre, 2014