Cuore e cervello separati in casa

Cuore e cervello
separati in casa

La let­tu­ra del­la ma­no di Vincenzo

a cura di Enzo Bordin
Qua La Ma­no - Let­tu­ra gra­tui­ta del­la ma­no via web! Vincenzo, novembre 2013.

Caro Vincenzo,

il tratto più marcato della tua mano sinistra (quella oggettiva) riguarda la linea del Cuore. Poiché nasce nella zona del monte di Giove (sotto l'indice), significa presenza d'idealismo in amore, tipica del soggetto che tende a mettere la persona amata su un piedistallo illudendosi che non scenda mai. Così commette un errore strategico, coprendo di virtù anche le caselle vuote che questa persona non possiede. Né può valere l'assunto che l'amata, poiché sei attratto da lei in quanto bella, debba necessariamente risultare anche intelligente, sensibile, generosa e aperta al sociale. Se la scegli perché in possesso di una di queste qualità, cogli l'attimo senza costruire castelli in aria. L'investimento affettivo esige tempo e conoscenza profonda. Non fare il passo più lungo della gamba e stai a vedere quello che succede. Morale della favola: non puoi chiedere ad una persona quello che non è in grado di darti. Una pecora, per quanto stupenda, non potrà mai fungere da cane da guardia, né una tigre risultare mansueta.

Se continuerai ad inseguire l'ammaliante suono delle sirene, andrai incontro a ripetute delusioni sentimentali. Come dev'esserti accaduto di recente (stimmate sulla linea della Vita), essendo irresistibilmente attratto da un certo tipo di ragazze: quelle un po' strambe, creative trasgressive, fuori dagli schemi e narcisiste quel tanto che basta da mettere sé stesse prima di ogni altra persona al mondo e quindi inclini a tenere gli altri sempre sulla corda. Auguri.

Il dito mignolo staccato dall'anulare certifica invece estroversione e socialità.

La linea della Vita, piuttosto lunga, depone per un'esistenza destinata a protrarsi nel tempo. Ed è anche ben marcata. Ma poiché nasce con la linea della Testa, quell'unione dona al soggetto una sensibilità umbratile e permalosa, tipica di quanti filtrano la realtà coi colori del pessimismo. Sono i sentimenti tipici di chi si sente non adeguatamente valorizzato. Altra annotazione sulla linea della Testa o dell'Intelligenza: risultando marcata, segnala profondità di pensiero e un intuito spiccato, aiutato da un istinto felino, prerogativa dell'animale da preda. Essa però sale un tantino fino a lambire il monte della Luna: ne depone per per un tipo un po' indolente e capriccioso che per fare ha sempre bisogno d'essere spronato. Inoltre ti annoi delle situazioni ripetitive e ami il cambiamento. Ma anche i viaggi, intesi come viaggi della mente, vissuti come liberazione dalla routine del quotidiano che appiattisce ogni cosa rendendola banale e scontata.

Il tuo monte di Venere attesta che possiedi una trabocchevole carica libidica, peraltro frenata da una censura ragionale quasi puritana. Più ti sforzi di bloccarla, più tendi ad esplodere rimanendo il tuo corpo inappagato.

Sotto il profilo formale (a guardare le tue dita in riferimento alla lunghezza della prima falange di anulare, medio e mignolo) è l'idealismo l'aspetto più pregante della tua mano mancina. Però un idealismo diabolico, contrastato e sofferto quando si deve misurare coi piaceri della carne.

Il dito di Apollo (anulare), equilibrato nella lunghezza delle tre falangi e ben verticalizzato, depone per un'inclinazione artistica, mentre quello di Saturno (medio) accentua fascino e inquietudine verso il mondo esoterico e misterioso in genere.

Linea del Destino: alla fine della corsa arriverai ad ottenere quante desideri. Ma dovrai faticare parecchio mettendoti in gioco. Anche perché non ti accontenti del poco. A fregarti è spesso l'indecisione, quell'andirivieni continuo sulla stessa situazione, in conflitto perenne tra cuore e cervello separati in casa. Senza mai spiccare il volo decisivo. Quando ti deciderai a farlo? ★

Novembre, 2013