Dora Maar e Picasso

Dora Maar e Picasso

Breve storia di una donna
sconfitta per amore

Maria Luisa Pavanini

La mostra in corso a palazzo Fortuny a Venezia dedicata interamente alle donne con cinque mostre eclettiche è un'ottima occasione per affrontare l'arte fotografica di un genio che Nonostante Picasso (come appunto s'intitola l'esposizione a lei dedicata) ha creato immagini notevoli del suo tempo.

  • Palazzo Fortuny San Marco 3958 30124 Venezia
Sabato, 8 Marzo, 2014 - 09:00

Fino a: 

Lunedì, 14 Luglio, 2014 - 19:00
Dora Maar 29 , rue d´Astorg, 1936 circa Fotomontaggio, gelatina al bromuro d'argento realizzata con colore, cm 29,4 x 24,4 Parigi, Centre Pompidou,  Musée national d'art moderne/Centre de création industrielle © Dora Maar by SIAE 2014
Man Ray Ady Fidelin, Marie Cuttoli et son mari, Man Ray, Picasso et Dora Maar assis sur les marches d'un parc, 1937 Gelatina al bromuro d'argento, stampa moderna, cm 18x 24 © Man Ray Trust/ Adagp, Paris © RMN – Grand Palais / Franck Raux
Dora Maar Assia, 1934 Gelatina al bromuro d'argento, cm 26x 19,5 Parigi, Centre Pompidou,  Musée national d'art moderne/Centre de création industrielle © Dora Maar by SIAE 2014
Dora Maar Aube Breton en 1936, 1936 Vintage, gelatina al bromuro d'argento, cm 14x9  Parigi,Collezione privata Courtesy Galerie 1900-2000 © Dora Maar, by SIAE 2014
Dora Maar Aveugles à Versailles Photocollage originale, cm 33,3x29,5 Parigi, Collezione GERARD – LEVY © Dora Maar, by SIAE 2014 Photo credit: Jean-Louis Losi
Dora Maar Enfants à la fenêtre, 1933 Vintage, gelatina al bromuro d'argento, cm 24,7x17,6 New York, Collezione Debra e Jean Bensadoun © Dora Maar, by SIAE 2014  Photo credit: Alister Alexander /Camerarts
Dora Maar Garçon couché sur le dos, dormant devant le rideau de fer d'un magasin, 1933 Vintage, gelatina al bromuro d'argento, cm 23x29 Barcellona, collezione privata © Dora Maar, by SIAE 2014  © Joan Marques, Barcelon
Dora Maar No Dole, Work wanted (Pas d´aumône. Je veux du travail), Londres, 1934 Vintage, gelatina al bromuro d'argento, cm 39,3x29,6 Parigi, collezione privata © Dora Maar, by SIAE 2014 Photo credit: Xavier GRANDSART
Dora Maar Nusch de face, accoudée, les mains sous le visage, 1935 Gelatina al bromuro d'argento, cm 20x13 Parigi, collezione privata © Dora Maar, by SIAE 2014 Photo credit: Xavier GRANDSART
Dora Maar Picasso debout travaillant à Guernica dans son atelier des Grands-Augustins, 1937 Gelatina al bromuro d'argento, cm 20x20,7 Madrid, Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía © Dora Maar, by SIAE 2013 photo credit: Archivo Fotografico Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía, Madrid
Dora Maar Portrait à la main, 1933 Vintage, gelatina al bromuro d'argento, cm 18x12 Collezione privata © Dora Maar, by SIAE 2014  © Joan Marques, Barcelona
Man Ray Portrait de Dora Maar (solarisation), 1936  Gelatina al bromuro d'argento, solarizzazione, cm 28,7x21,6 Parigi, Collezione J -P. Godeaut Photo credit: Xavier GRANDSART
Man Ray Portrait de Dora Maar aux petites mains, 1936 Vintage, gelatina al bromuro d'argento, cm 19,7x27,3 New York, Collezione Debra e Jean Bensadoun Photo credit: Alister Alexander /Camerarts
Izis (Israel Bidermanas) Portrait de Dora Maar de trois quarts au fume-cigarette, 1946 Vintage, gelatina al bromuro d'argento, cm 29,7x23,8 Parigi, collezione privata Photo credit: Xavier GRANDSART
Dora Maar Reportage sur l'évolution de Guernica, 1937 Gelatina al bromuro d'argento, cm 17,9x23,9 Madrid, Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía © Dora Maar, by SIAE 2013 photo credit: Archivo Fotografico Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía, Madrid
Dora Maar Sans titre (main et coquillage), circa 1934 Gelatina al bromuro d'argento, stampa moderna, cm 23,4x17,5 Parigi, Centre Pompidou,  Musée national d'art moderne/Centre de création industrielle © Dora Maar by SIAE 2014
Pablo Picasso Tête de Femme (Dora Maar), 1939 Olio su tela, cm 65x54 Artemundi Group, courtesy of Javier Lumbreras Photo credit: Jorge Parra © Pablo Picasso by SIAE 2014
Dora Maar Vendeuses et vendeur riant derrière leur étal de charcuterie, 1933 Vintage, gelatina al bromuro d'argento, cm 26x23 © Dora Maar, by SIAE 2014 © Joan Marques

VENEZIA — Pablo Picasso aveva cinquantacinque anni quando incontrò la ventinovenne Dora Maar nel ristorante Les Deux Magots a Parigi; correva l’anno 1936. Un anno difficile per l’artista in rotta con la moglie Olga Koklova e alle prese con la relazione con Marie Therese da cui era nata Maya.

Dora era una fotografa affermata, affascinante, colta e intelligente, che dopo un esordio come pittrice aveva trovato nella fotografia la propria indipendenza e un mezzo congeniale alla sua vocazione artistica. Le sue opere erano state esposte in molte manifestazioni del movimento surrealista.

Il museo Fortuny con i suoi spazi raffinati e misteriosi ben si adatta ad accogliere la finezza dello sguardo di questa fotografa che l’amore per Picasso portò alla pazzia.

La sua carriera fotografica fu breve ma intensa (1931-37) anno in cui abbandonò la fotografia per la pittura. Dora fotografò la Parigi popolare, i derelitti, la gente senza lavoro, i mendicanti quasi una affinità con il periodo blu di Picasso.

Molte delle sue foto sono ambientate alla Zone, una serie di terreni incolti dove gente poverissima viveva nelle baracche fatte di pezzi di legno, metallo e cartone. Significativa una foto del 1933 che rappresenta: Ragazzino con le scarpe spaiate o Mendicante accasciato su una sedia pieghevole sempre dello stesso anno ma ambientata a Barcellona.

Colpisce per il senso di enigmatico squallore una foto del 1936 dal titolo : Ville a vendre dove una donna nuda con chioma fluente a formare quasi una barba sta ritta davanti ad una casa abbandonata.

Non solo nelle fotografie surrealiste, tutte le foto della Maar racchiudono qualcosa di misterioso e inquietante. Sono il riflesso di un’anima complessa, come rivelano anche le immagini in cui appare statuaria ed enigmatica col volto severo senza l’ombra di un sorriso. Nella foto di Man Ray è un intenso ovale di luce.

La storia d’amore con Picasso fu appassionata e travolgente dal 1936 al 1947. Dora fu la testimone della nascita e dello sviluppo di uno dei capolavori di Picasso: Guernica, una straordinaria sequenza fotografica mostra le varie fasi della creazione di questa tela.

Dora è la Donna che Piange e la Testa di donna.

Quando Picasso nel 1943 conobbe Francoise Gilot Dora non pensava fosse una cosa seria tante erano le cose che avevano condiviso e che li univano, ma si sbagliava.

Nel 1945 una serie di comportamenti strani portarono Picasso e Paul Eluard a ricoverarla nella clinica privata della Maison de Santé di Saint Mande. Dora iniziò un trattamento psicanalitico.

Sembrava che si fosse realizzato il destino della Donna che piange e della donna disperata che appare in Guernica, come se Picasso avesse già subodorato il triste avvenire clinico di questa donna che la passione per Picasso distrusse. ★

Marzo, 2014

Collegamenti: 

vedi anche su Il Ridotto Donne in mostra al Fortuny