Il circo poetico torna nel 2016

Il circo poetico torna nel 2016

Ultima settimana per White, lo spettacolo di Antonio Giarola e Flavio Togni

L’estate veronese in White è giunta alla sua ultima settimana di spettacoli con la premiazione di Flavio Togni da parte di Bottega. Giovedì 3 settembre, durante l’intervallo Luca Colferai, Gran Priore della compagnia De Calza I antichi di Venezia, ha chiamato sul palco Stefano Bottega, erede della casa vitivinicola annunciata come: «sponsor ufficiale del divertimento. Un’azienda con alle spalle una squisita tradizione di feste e intrattenimenti». Ogni anno Bottega riserva un premio speciale a un artista che si sia particolarmente distinto nella sua disciplina e quest’anno la bottiglia magnum bagnata tre volte nell’oro è andata a Flavio Togni: «che con i suoi cavalli ha reso ancor più grandi le arti circensi».

White, la premiazione Bottega 2015 (da sinistra, Luca Colferai, Flavio Togni, Antonio Giarola, Stefano Bottega; foto robyphoto's enterprise).

VERONA – L’addestratore già pluripremiato ha condiviso l’elogio con l’intero staff di White, in special modo con la nuova generazione di giovani artisti che si sono distinti in tecnica e appeal e hanno reso magico l’innovativo spettacolo che coniuga la scenograficità acrobatica degli artisti della famiglia Togni alla sensibilità lirica della regia di Antonio Giarola. Liaison tra i due mondi: l’eleganza di candidi cavalli bianchi che si esibiscono in coreografici quadri di teatro equestre.

White è più di un semplice spettacolo, è un’esperienza che raggiunge tutti i sensi ed emoziona tutti, senza limiti di età. Nasce dalla volontà di far incontrare la magia del circo e la tecnica equestre con lo stile narrativo proprio del teatro, da cui trae freschezza e raffinatezza. Anche gli ospiti hanno accettato di vestire abiti candidi come la neve e immergersi totalmente nell’esperienza di emozionante poesia visiva in cui i cavalli dividono la scena con ballerini, acrobati e cavallerizzi e raccontano una storia fatta di emozioni, poesia ed eleganza che porta dritti nel colore dei sogni. Questo non prima di attraversato il viale della Saggezza, un sentiero costeggiato da due filari di ulivi, sui cui rami poter cogliere gocce di filosofica saggezza.

Dopo una stagione intensa di tre repliche settimanali dalla fine di giugno ai primi di luglio, lo staff di White si prende una pausa per tornare rigenerato nell’estate 2016, che si prefigura ricca di novità. Il destino dello spettacolo veronese con più repliche consecutive in assoluto in un unico luogo sarà diventare itinerante e calcare i festival ma niente paura: Verona e Corte Molon rimarranno la location preferita.

Nel frattempo i creatori di White avranno poco tempo per riposarsi. Flavio Togni è atteso con i suoi cavalli al Festival di Montecarlo che, in occasione del 40esimo anniversario ha invitato esclusivamente gli artisti circensi più premiati. Con il grande addestratore partiranno anche Adriana e Sarah Togni, invitate a partecipare al concorso Next Generation con le coreografie al trapezino e al cerchio sperimentate proprio sul palco di White.

Anche per il regista Antonio Giarola sarà un inverno di impegni eccezionali. Sarà infatti il primo italiano a curare la regia del Circo Stabile di Mosca.

Settembre, 2015

Collegamenti: