Le mezze misure non rientrano nei tuoi cromosomi

Le mezze misure
non rientrano
nei tuoi cromosomi

La lettura della mano di Valerio

a cura di Enzo Bordin
Qua La Mano - Lettura gratuita della mano via web! Valerio, aprile 2014.

Caro Valerio,

la forma della tua mano sinistra s'avvicina alla tipologia venusiana: dimensioni ridotte rispetto alla norma, epidermide liscia, dita abili e agili. La caratteristica più importante riguarda il pollice, piuttosto corto ma con un monte di Venere bene sviluppato.

Ne conseguono due impulsi contrari, con prevalenza ora dell'uno, ora dell'altro. Da un lato ti lasci prendere dall'istinto e dall'emotività, sospinto più dall'estro momentaneo che da progetti a lunga gittata. Tendi in sostanza a vivere alla giornata, con scarso autocontrollo e volontà altalenante. In questa fase prevalgono in te l'edonismo epicureo e la verve creativa. Del resto molti artisti presentano un pollice corto.

Quando però ritrovi la fase dinamica e propositiva, ti viene spesso a mancare la felice ispirazione che ti ritrovi ad avere nella fase edonistica. Ciò succede perché la pigrizia mentale s'accompagna al dinamismo fisico, mentre l'apparente staticità è foriera d'intuizioni e idee proficue. Risultato pratico: se produci in qualità, non riesci a garantire la quantità e viceversa.

Le mani piccole proiettano in sostanza sensibilità, allegria, incostanza e immaginazione. Sono caratteristiche proprie delle persone vivaci ed ispirate. Le mani corte appaiono collegate anche alla statura: la loro lunghezza, calcolata partendo dal polso fino all'apice del dito medio, è all'incirca un decimo dell'altezza della persona. Ancora: una mano di dimensioni medie corrisponde alla distanza che intercorre tra il mento e l'attaccatura dei capelli e dintorni.

Un altro aspetto interessante della tua mano mancina lo si coglie d'acchito: l'ampio spazio che intercorre tra anulare e mignolo rivela che sei un tipo emancipato e indipendente, un capa tosta che si lascia difficilmente influenzare, ma bisognoso, di quando in quando, di rigenerarsi fuggendo dalla routine e dallo stress della quotidianità.

Per quanto concerne il dito indice (o di Giove), anche in questo caso siamo di fronte ad una personalità ambivalente. Se da un lato il tuo dito indice appare più corto dell'anulare, ossia inadatto al comando risultando privo del necessario cinismo, la terza falange più sviluppata rispetto alle altre due significa una volontà orgogliosa di arrivare in alto puntando sull'autorevolezza.

Dal dito di Apollo, ossia l'anulare e preposto all'arte, apprendiamo che ti piace vivere con stile e che apprezzi delle bellezze della vita in tutte le loro variegate sfaccettature.

Tutto questo sul piano istintuale ed emotivo. Il lato razionale della tua personalità declina invece un'esistenza dove le dita corte assumono una valenza più ancorata alla realtà: indicano capacità di sintesi e di pensiero. Eppure capire non significa fare. Quando entrano i gioco i sentimenti , quando la spinta libidica diventa così trabocchevole da prevalere sulla logica, diventi vulnerabile e incline a tentazioni che ti diventa sempre più difficile respingere. Traduzione: sei eticamente monogamo ma istintualmente bigamo, come lascia intuire la tua linea della Vita o cubito-palmare.

Per quanto concerne la linea della Vita, lunga e marcata, dimostri di possedere vigore e resistenza fisica, nonostante le difficoltà finora incontrate. Il tuo cammino vitale promette di risultare ancora ricco di colpi di scena, negativi e positivi, tipici di una soggetto dal carattere irrequieto e sempre in movimento, amante dei viaggi, di nuove esperienze e di un vissuto lontano dalla routine. Lo si capisce poiché la linea della Vita, dopo avere smesso di circondare il monte di Venere, devia verso il monte della Luna con la sua imprevedibilità.

La linea della Testa, o radio-palmare, denota un'intelligenza duttile e scevra da grumi e condizionamenti psicologici legati all'infanzia. Non a caso nasce distante dalla linea vitale, segnalando così la sua indipendenza da schemi educativi rigidi e preconcetti.

Tirando le somme, è presente in te un magma emotivo che, pur di fronte a lucidità intellettiva e profondità analitica, ti porta a declinare il paradigma esistenziale del «tutto o niente», dove le mezze misure non rientrano nei tuoi cromosomi.

Le frammentate e linee del Destino e di Apollo evidenziano la difficoltà nel conseguire ciò che desideri. Ciò accade perché tue pulsioni appaiono, mutevoli ed oscure: oscillano tra carne e spirito, tra diavolo ed acquasanta.

Aprile, 2014