Le pagelle del Festival del circo di Montecarlo

Le pagelle del Festival
del circo di Montecarlo

La quarantunesima edizione del 2017

Roberto Bianchin

Come tutti gli anni, il critico circense Roberto Bianchin dà i voti a tutti i numeri in gara al Festival del circo più famoso e più importante del mondo. Il voto più alto agli acrobati Sky Angels premiati con il clown d'oro, il più basso al duo comico Tom & Pepe che nessuno si è sognato di premiare, e all'inguardabile presentatore Petit Gougou. Voti alti anche ai fratelli Zapashny, al giocoliere Mario Berousek e al contorsionista Alexander Batuev, questi ultimi due ignorati dalla giuria. Verdetti che fanno discutere per un'edizione che comunque non rimarrà tra le più memorabili.

Chilly & Fly, clown d'argento (Foto Direction de la Communication de Monaco)
Troupe di Xinjiang, clown d'argento (Foto Direction de la Communication de Monaco)
Askold Zapashny, clown d'argento con il fratello Edgard (Foto Direction de la Communication de Monaco)
Erwin Frankello, clown d'argento (Foto Direction de la Communication de Monaco)
Marek Jama, clown d'argento (Foto Direction de la Communication de Monaco)

LE PAGELLE

41° FESTIVAL INTERNAZIONALE DEL CIRCO DI MONTECARLO 2017

Clown d’oro

SKY ANGELS. Il volo di Kristina e Rusten, acrobati alle cinghie aeree, che arrivano dall’Uzbekistan, e si sorreggono senza longia con la sola forza dei denti, è spericolato ed elegante. Oro meritatissimo.  Voto: 8

TROUPE TRUSHIN. Saltatori alla bascula, russi, tecnicamente perfetti. Ma è tutto già visto. Niente di nuovo, a parte look e musica dark, orribili ambedue. Oro generoso.  Voto: 7

Clown d’argento

FRATELLI ZAPASHNY. Cose mai viste, come il salto nel vuoto in groppa ad un leone, nel numero di gabbia di Askold e Edgard Zapashny, accompagnati da una loro rock band. Ma il numero è lento e ha qualche imprecisione. Meritava comunque l’oro.  Voto: 8

ERWIN FRANKELLO. Due numeri innovativi, con due elefanti africani e due otarie, che mostrano una grande complicità tra l’addestratore e i suoi animali.  Voto: 7,5

CHILLY AND FLY. Alexander e Emilie vengono dal Quebec con un numero di acrobazia aerea intrigante e per niente facile.  Voto: 7

TROUPE ACROBATICA DI XINJIANG. Piramidi umane di una qualche difficoltà. Buffamente addobbati di piume d’uccello. Comunque piacevole.  Voto: 7

MAREK JAMA. Nulla di interessante, a parte gli sfavillanti costumi di pessimo gusto, nei due numeri del polacco Marek Jama, con la cavalleria del circo Charles Knie e gli animali esotici.  Voto: 6,5

Clown di bronzo

MARIO BEROUSEK. Non si capisce cosa ci faccia al terzo posto il giocoliere più veloce del mondo.  Voto: 8

ALEXANDER BATUEV. Sorprendente contorsionista russo, allievo di Grimailo. Ai limiti delle umane possibilità. Meritava di più. Voto:  7,5

SONS COMPANY. Interessante, ma lezioso, il numero dei due svedesi Anton ed Elnar all’altalena coreana.  Voto: 6,5

TROUPE HOLMIKERS. Svizzeri alle parallele, in bilico tra il comico e l’acrobatico. Ci mettono impegno ma non convincono.  Voto: 6

TROUPE SKOKOV. Non basta mettere otto donne assieme sull’altalena se compiono una sequela di errori.  Voto: 5,5

TROUPE GERLINGS. Li penalizza una caduta rovinosa di quattro acrobati dal filo alto per la salita maldestra sulle spalle di uno di loro. Voto: 5

ALTRI NUMERI

OLIMPOS BROTHERS. Non saranno i Pellegrini, questi tre ragazzi brasiliani, ma il loro mano a mano meritava il podio.  Voto: 7,5

ALEX MICHAEL. Stesso discorso per questo temerario brasiliano volante che cammina a testa in giù sulla volta dello chapiteau senza alcuna protezione.  Voto: 7,5

OTTO VESSELY. Comicità inarrestabile per questo anziano artista di varietà viennese splendidamente spalleggiato dall’irresistibile consorte Christa.  Voto: 7

WOLF BROTHERS. Ben costruito il trapezio comico dei fratelli ceki David e Richard.  Voto: 6,5

DUO EMOTION. Solo elegante la danza al trapezio di Pierre e Morgane.  Voto: 6

DUO HAND 2 HAND. Corpi morbidi. Numero di equilibristi da riempitivo. Niente da segnalare.  Voto: 6

TROUPE BAYRAMUKOV. Salti acrobatici a corpo libero. Niente di che.  Voto: 6

RICH MITEKU. Sinuosa contorsionista etiope. Premio del Cadec consegnato dal Presidente Francesco Mocellin.  Voto: 6

GUSTAVO SARTORI. I numeri li avrebbe questo aitante acrobata brasiliano ai tessuti. Sbaglia per la voglia di strafare.  Voto: 5

TOM E PEPE. Clown vecchio stile. Non fanno più ridere. Francamente inguardabili. A loro la palma dei peggiori del Festival. Voto: 4

E inoltre

PETIT GOUGOU. Sempre peggio.  Voto: 4

ORCHESTRA RETO PAROLARI. Continua ad andare a tempo.  Voto: 7

ORGANIZZAZIONE & STAFF. Impeccabili. Come sempre.  Voto: 8

www.montecarlofestival.mc

Febbraio, 2017