Non fidarti di ciò che è spacciato per oro

Non fidarti di ciò
che è spacciato per oro

La lettura della mano di Lara

a cura di Enzo Bordin
Qua La Mano - Lettura gratuita della mano via web! Lara, novembre 2013.

Cara Lara,

possiedi una mano sinistra dalle forme accattivanti e sontuose, tipiche di chi vanta una propensione artistica ed estetica. Il mignolo staccato dall'anulare rivela uno spirito tendenzialmente aperto con le persone simpatiche e e meritevoli della tua attenzione. Diventi però cauta e vigile nei confronti dei soggetti che ti sono antipatici anche solo di pelle, magari senza una motivazione reale. Vai ad istinto. La caratteristica principale delle tua personalità consiste nel privilegiare l'aspetto estetizzante rispetto ad altri pregi. Se un maschio t'intriga, ti rende vulnerabile nelle scelte, arrivando al punto di perdonargli comportamenti altrimenti inaccettabili se a compierli sono altri uomini non così fighi. Ciò ti rende sentimentalmente più fragile ed esposta alle pulsioni istintuali rispetto a declinazioni razionali riequilibranti. È un vero peccato, poiché in questa mano s'intravvedono potenzialità oggettive che vanno però valorizzate e incardinate entro schemi meno impulsivi.

Dal tuo dito pollice, slanciato e deciso, si denota orgoglio e testardaggine quanto basta da renderti incline a batterti per valori e cause in cui credi. La terza falange del dito indice o di Giove (quella vicina al palmo della mano) si distingue per la sua lunghezza, competitiva rispetto sia alla prima (spirituale) e la seconda (razionale). Essendo l'area del terzo segmento del pollice preposta alla sfera materiale, ne deriva una pulsione libidica trabocchevole, tipica di chi dà tutto quando ama. Forse troppo.

In riferimento al dito di Saturno (medio), si delinea un'attrazione marcata nei confronti dell'esoterico, del favolistico e del tessuto narrativo dalle trame all'ultimo respiro, contorte e tormentate. Tutto ciò fin da bambina, dotata di un acuto spirito d'osservazione e di curiosità, con tanto di antenne proiettate nel mondo per meglio recepirne le pulsioni. Siamo pertanto in presenza di un soggetto emotivo ed ipersensibile.

Il dito di Apollo (anulare) depone per un senso artistico innato, visto come rafforzativo di una mano tendente al conico e quindi di per sé stessa estetizzante, eclettica ed agile nei movimenti.

La linea del Cuore, nascendo dal monte di Venere, tende a risultare ballerina: alterna periodi felici ad altri meno fortunati. Questi picchi sentimentali potrebbero dipendere dal fatto che le tue scelte amorose ricadono su soggetti che tendono a prenderti tutto in cambio di presenze non solo fisiche ma anche e soprattutto psicologiche non completamente esaustive. Tali soggetti di matrice egosintonica pensano soprattutto a se stessi. Morale della favola: bene che vada, la partner rischia di arrivare seconda.

Consiglio: non fidarti di ciò che d'acchito viene spacciato per oro. Devi mettere l'amato alla prova dei fatti, senza accontentarti dei complimenti generici un tanto al chilo bensì pretendere fin dall'inizio elogi calibrati sulla tua persona e quindi più genuini e sinceri. Altro avvertimento: con le doti che ti ritrovi, pretendi fin dall'inizio un rapporto dove, pur in nome dell'amore, la dignità della tua persona non può andare al di sotto di un determinato livello.

Anche perché, a giudicare la tua linea della Testa, evidenzi un'intelligenza versatile che va però stimolata nella volontà, dal momento che alterni periodi di frenesia ad altri d'indolenza.

Le linee orizzontali poste sul palmo accertano che sei amante dei viaggi, soprattutto quello lontani ed esotici. In tal senso ti senti cittadina del mondo. La linea di Marte, che per beeve tratto corre vicino a quella della Vita, evidenzia la tua forza d'animo nel superare i momenti di difficoltà. La tua vulnerabilità si manifesta solo quando c'è di mezzo il sentimento, dove entrano in ballo spinte razionali e irrazionali che ti mandano in tilt. ★

Novembre, 2013