Quando Glenn Gould suona Bach

Quando Glenn Gould
suona Bach

María Muñoz al Festival della Nuova Danza di Roma

Francesca Federica Fattorini

Prima Italiana per la danzatrice catalana María Muñoz con la coreografia  Bach creazione della Compagnia Mal Pelo presentata a  Equilibrio. Festival della Nuova Danza nella Sala Borgna dell’Auditorium Parco della Musica di Roma. Sulle note di Il Clavicembalo ben temperato di Johan Sebastian Bach eseguite da Glenn Gould nelle sue memorabili registrazioni, Maria Muñoz esegue il suo assolo tra geometrie e ideogrammi.

María Muñoz (foto di Jordi Bover).

ROMA – Questa danza in cui il corpo cede all’assolutezza della musica, si presenta in una scena vuota completamente bianca in cui lei, bruna e vestita di nero, volteggia leggiadramente. Sembra quasi che la gravità non sia affar suo. Danza sulle note suonate e danza nel silenzio sulle note immaginate. Espande il corpo nello spazio senza limiti. Scrive con enfasi, alterna movimenti ripetitivi a salti e cadute, forme pure a movimenti narrativi, sagome statiche, evocazione di ideogrammi orientali inscritti col corpo, total black posato su candido bianco.

Multivisione e figure geometriche di luce in cui la Muñoz entra ed esce l’affiancano in scena. Le variazioni musicali sono incessanti e la ballerina vi si abbandona tra sospensioni, pause e pensieri immersa in preludi e fughe intervallate dall’assenza di suono.

«Bach è stata un’esperienza completamente diversa, senz’altro l’approccio più puro e spoglio al rapporto tra musica e danza; una sfida che ha richiesto anni, il desiderio di danzare guancia a guancia con la musica di Bach» dichiara María Muñoz.

Fondatrice nel 1989 della Compagnia Mal Pelo insieme al coreografo e musicista Pep Ramis dopo anni di ricerca e contaminazione tra vari linguaggi, nel 2001 hanno dato vita ad un centro di creazione e di scambio multidisciplinare situato in una fattoria di diciannove ettari situati a Celrà (Girona) chiamato  L’Animal a l’esquena. Un luogo nato con l’intento di incoraggiare la sperimentazione e lo scambio di idee ed esperienze tra i registi, musicisti, video artisti, teorici e ballerini che partecipano a laboratori residenziali e all’allestimento di progetti collettivi.

 Bach è stato realizzato in collaborazione con il Teatro Reale di Madrid e col Teatro Lliure di Barcellona.

Marzo, 2016