Una mano scoppiettante e tutta da scoprire

Una mano scoppiettante
e tutta da scoprire

La lettura della mano di Giuditta

a cura di Enzo Bordin
Qua La Mano - Lettura gratuita della mano via web! Giuditta, ottobre 2013.

Cara Giuditta,

vista nell'insieme, la tua mano sinistra tende al mistilineo, pur se la lunghezza del palmo a forma quadrata appare leggermente inferiore a quella delle dita. Ne consegue una connotazione specifica sul tuo modo di rapportarti alla realtà: spesso l'istinto e l'impulsività prevalgono sul calcolo e sulla ragionevolezza. Ciò ti rende uno spirito passionale incline a vivere di emozioni e pulsioni in modo totalizzante. Ami senza risparmio, dando sempre di più rispetto a quanto ricevuto.

Lo evidenzia un altro particolare chirognomico della tua mano sinistra: come potrai bene notare, hai la linea della Testa più estesa delle dita. Ne consegue che possiedi (quando sei tu a scegliere) spirito d'avventura, predilezione per le emozioni forti e attrazione fatale verso le persone valide ma strambe. Ciò dipende dal fatto che non ami la routine e ti tediano i programmi conosciuti in anticipo o scontati. Sono noia e ripetitività i tuoi nemici invisibili più temuti.

Altra considerazione interessante: la tua linea della Vita nasce assieme alla linea della Testa, percorrendo un tratto di strada in comune. Morale della favola: ti sei staccata tardi dalla famiglia, soprattutto a livello psicologico. Adesso stai però riguadagnando il tempo perduto. La linea della Testa, orientata a dirigersi verso il monte della Luna, deviando sulla destra del palmo tutto in salita, depone per il tuo estro creativo e il tuo senso estetico. È però un'intelligenza buona ma lunatica, portata a coltivare e curare soltanto le cose che ti piacciono. Sul lavoro tendi a stancarti presto per poi cimentarti con altri impegni professionali visti come novità.

Monte di Venere: alterni periodi di possente carica libidica ad altri di minore intensità. Il pollice ricurvo denota invece uno spiccato senso di amor proprio nella cura della propria immagine, soprattutto in riferimento all'autorevolezza e alla credibilità. C'è un qualcosa di più profondo ed intimo rispetto al narcisismo esteriore.

L'indice (o dito di Giove) più corto dell'anulare evidenzia che non possiedi il senso del comando, risultando priva del necessario cinismo per poterlo esercitare. Il dito di Saturno (medio) è ben fatto, con la prima falange più corta rispetto alle altre due. Trattandosi del dito del destino e del mistero, ne deriva la tua spiccata attrazione verso magia, occultismo, esoterismo, favole e e racconti vari. Fin da bambina ti vedo divorare queste storie da tregenda con grande avidità e coinvolgimento emotivo.

Soggetto ipersensibile e per certi aspetti un tantino sensitivo, possiedi il dono dell'intuito. Ti capiterà spesso di fare un'osservazione decisiva: spesso ciò che fiuti ad intuito si rivela esatto. La ragione ti porta invece fuori strada. Quando c'è in ballo il sentimento, i ragionamenti servono a ben poco. Ne abbiamo la riprova esaminando la tua linea del Cuore: sei condannata (si fa per dire) a dover sempre affrontare un amletico dualismo, ossia a sceglie tra due persone che ti intrigano in maniera diversa. Il tuo istinto, incline alla lascivia, è irresistibilmente attratto verso l'uomo canaglia, capace di farti tremare vene e polsi ma sostanzialmente inaffidabile. Usando invece il cervello, apprezzi e valorizzi il tipo intelligente e concreto in possesso della misura e dell'equilibrio. Se scegli quest'ultimo, finirà però per mancarti il primo. E viceversa.

Una mano scoppiettante, piena di risorse e tutta da scoprire. ★

Ottobre, 2013