Una mercuriana a tutto tondo

Una mercuriana
a tutto tondo

La lettura della mano di una signora senza nome

a cura di Enzo Bordin
Qua La Mano - Lettura gratuita della mano via web! Signora senza nome, febbraio 2016.

Cara signora senza nome,

della sua mano mancina colpiscono soprattutto le geometrie impresse sulla tua superficie palmare che racchiude in sé una serie di elementi interpretativi interessanti in chiave chiromantica. Il dato più significativo appare l'intreccio per certi aspetti anomalo tra linea della Vita, del Destino e di Mercurio, all'interno di altre linee secondarie tra cui quella della Lascivia. In questo coacervo di simboli chirologici emerge un carattere teso come le corde di violino, d'intelligenza vivace e duttile ma dotato di una sensibilità e di un'eccitabilità così marcate da provocare distonie neurovegetative di tipo ansiolitico, accompagnate da palpitazioni, disturbi di stomaco e dell'apparato vagotonico. Non a caso la linea più scavata e nel contempo dal percorso bizzarro è quella di Mercurio o della Salute. Sei una mercuriana a tutto tondo, capace di passare dall'euforia alla tristezza, dalla frenesia all'abulia, dal sorriso al pianto nel volgere di poche ore.

E hai tanta (troppa) paura del male, anche perché sei un soggetto che dovrebbe vivere in una ambiente gioioso e non già carico di ansie e preoccupazioni, in quanto tendi ad assorbire e a introiettare le negatività che ti circondano. Anche quelle di amici ed amiche che vengono a raccontarti le loro sfighe. Finisci così per farti carico anche dei loro problemi amorosi e o di lavoro. Per salvarti devi imparare a dire dei no.

Devi inoltre fare i conti la la tua emotività., con repentini cambi d'umore che arrivano dal lontano, da una tristezza esistenziale coltivata fin da bambina, come si evince esaminando l'inizio della linea della Vita. Il peggio è ormai passato. Quei disturbi che ti fanno credere di doverti curare per qualche malattia sono spesso dovuti al logorio psicofisico di chi tende a non risparmiarsi mai, sia in amore che sul lavoro o lo studio.

Non puoi stare sempre in allarme. E' una tensione che non devi più sopportare. La parola rilassamento per te non esiste., dal momento che la linea della Salute s'incrocia con quella della Vita percorrendo un tratto di strada assieme, sia pure in senso inverso. Ciò fa sì che tu sia incline a preoccuparti troppo, quando invece il tuo percorso esistenziale risulta potenzialmente lungo,, arrivando fino ai braccialetti del polso.

La linea del Destino (detta anche di Saturno) ti è favorevole perché ti assicura un buon avvenire professionale per meriti oggettivi. In effetti sul lavoro dimostri d'essere brillante e sicura di te, anche se in questi momenti di crisi le difficoltà ci sono per tutti.

La linea della Testa, dal solco bene marcato, declina ottima intuizione e facilità d'apprendimento. L'estro creativo viene invece valorizzato dal fatto che questa linea dell'intelligenza devia verso il monte della Luna. Ma come tutte le persone estrose, ti stanchi facilmente di quello che fai e vorresti provare sempre qualcosa di nuovo e di fresco. Questo tuo voler fare troppe cose per volta rischia però di risultare un tantino dispersivo.

Dalle tue dita emerge un carattere orgoglioso e caparbio, portato a battersi per i principi in cui crede e a difenderli con argomentazioni persuasive e sanguigne, come lascia intendere un pollice dalla falange superiore più estesa delle altre. L'amor proprio spunta osservando la curvatura della falange unghiata che tende a specchiarsi. L'indice più lungo dell'anulare rileva attitudini al comando, anche se non diventerai mai una leader in quanto non possiedi il necessario cinismo operativo. Guai però a prenderti di petto: davanti ad uno scontro frontale diventi un osso duro per tutti.

Pollice a parte, le altre dita della mano hanno una seconda falange più marcata rispetto alle altre, mettendo così in risalto l'impianto speculativo e razionale della tua mente. Poiché la seconda falange s'impone anche sul dito anulare ( detto di Apollo, deputato all'arte) significa che le tua indubbia sensibilità estetica e creativa viene messa al servizio di un'arte cerebrale e non già solo istintuale, dove cuore e cervello riescono a convivere.

Con l'arte (non solo pittorica ma anche musicale e teatrale) riesci ad ottenere ciò che la linea del Cuore ha sempre cercato invano di raggiungere: il giusto compromesso tra istinto e ragione, tra impulso e riflessione, tra cuore e cervello. Il Monte di Venere largo e con macchie qua e là bluastre appare di un'eloquenza cristallina alterni periodi di grande carica libidica ad altri meno calienti. La linea della Lascivia focalizza invece un lato della tua libido: il lascivo languore dopo esperienze sessuali nervicide.

Febbraio, 2016