Il sindaco d’oro

Filippo Grimani, in occasione del centenario della morte

Nel centenario della morte l’Ateneo Veneto dedica un ricordo ad un suo illustre socio, il senatore Filippo Grimani (1850- 1921), Sindaco d’oro di Venezia, morto a Roma il 5 dicembre 1921. Martedì 21 dicembre 2021 alle ore 17:30 nell’Aula Magna, per il Programma Accademico la Commemorazione con relatore Michele Gottardi.

VENEZIA - Erede di una grande casata, Grimani fu sindaco di Mirano prima, e poi della città di Venezia per ben 24 anni, dal novembre 1895 all’ottobre 1919.

Ha rappresentato forse l’ultimo esempio di Sindaco inteso alla vecchia maniera, che univa venezianità e paternalismo aristocratico, buona amministrazione e popolarità.

Sostenitore del rilancio della grande Venezia insulare, Filippo Grimani  inaugurò nelle vesti di primo cittadino la prima Biennale d’Arte del 1895 che il suo predecessore Riccardo Selvatico aveva ideato e fortemente voluto.

Firmò col Demanio la concessione delle terre per la realizzazione dell’area industriale di Marghera e gestì l’emergenza della Grande Guerra.

Filippo Grimani