Gin Martin Miller

L’estate del Nord in bottiglia

Timo artico e rosmarino inglese per il ventesimo anniversario del gin Martin Miller

Tra i primi pionieri del Ginaissance, il Gin Martin Miller a suo tempo ha diviso le opinioni tra gli appassionati: nei suoi primi giorni il distillato veniva portato fino in Islanda (e riportato indietro) per essere miscelato con l’acqua fresca e pura di quel paese. L’acqua ora arriva a Martin, per così dire, e quindi la sua impronta di carbonio piuttosto pesante è stata alquanto ridotta.

Martin Miller Summerful Gin.
Martin Miller Summerful Gin.

FRIMLEY -

Nonostante i suoi critici, il gin è sopravvissuto, e ha festeggiato il suo ventesimo anniversario lo scorso anno (2019). E si trova regolarmente sugli scaffali di alcune delle più grandi catene di supermercati della nazione.

Come, allora, festeggiare l’anniversario? Ovviamente: mettendo sul mercato una riedizione del loro gin di base sotto forma di Summerful Gin di Martin Miller (disponibile tra maggio e settembre 2020). Mi sono assicurato il mio esemplare in agosto, dalla filiale locale di Waitrose. Si presenta nella caratteristica bottiglia stile Martin Miller, alta e sottile ed estremamente ben modellata mano. L’etichetta ha uno sfondo verde, che rappresenta le botaniche e in particolare le due (rosmarino e timo artico) che rendono questa versione così distintiva. L’etichetta sul retro della bottiglia vi informa che «poiché il timo artico è emblematico della breve estate islandese, e il rosmarino è un sapore caratteristico della campagna inglese, il Summerful Gin di Martin Miller include un’ulteriore distillazione di questi aromi, riempiendola così con l’essenza dell’estate».

Per quanto ne so, il punto di partenza è il gin originale le cui botaniche sono ginepro, coriandolo, radice di angelica, scorza d’arancia, scorza di limone, olio di lime, radice di iris, corteccia di cassia, noce moscata macinata, liquirizia e distillato di cetriolo. Nel processo le botaniche più terrose vengono distillate separatamente dagli elementi agrumati, prima di essere combinate con l’aggiunta del distillato di cetriolo. Questo doppio processo dovrebbe dare agli agrumi un tocco in più. Summerful aggiunge una terza distillazione al processo, per il timo artico e il rosmarino. Il timo dovrebbe portare alla distillazione alcune note floreali e terrose con sentori di agrumi e menta mentre il rosmarino porta aromi di limone e pino.

La buona notizia è che la bevanda conserva la caratteristica morbidezza e freschezza dell’originale. Svitando il tappo in metallo argentato, il profumo è intrigante, spiccatamente di ginepro ma con note floreali e citriche. In bocca la sensazione iniziale è di ginepro e spezie calde e rassicuranti. Quasi impercettibilmente si insinuano i sapori più caldi degli elementi floreali e del pepe, prima di finire con le morbide note sapide del timo e del coriandolo. Una bevanda intrigante e appagante che, con un gradazione alcolica del 40%, è un dolce e gradito dissetante nelle calde serate estive.

Ha funzionato bene con un buon tonico e immagino che sarebbe una base eccellente e affidabile per molti cocktail. Se questo è ciò che accade quando la Gran Bretagna si unisce all’Islanda, possa continuare a lungo  questa entente cordiale.

Alla prossima volta, salute!