Il Giovedì

Il Giovedì

Il gin(epro) di Mahon

Una delizia dall’isola di Minorca

Martin Fone

Il Ginascimento è così competitivo che qualsiasi gin che spera di fare colpo sul mercato deve avere una storia dietro di sé. Alcune sembrano essere giuste, ma altre paiono uscite dalla mente febbricitante di un apprendista stregone del marketing (anche un poco pasticcione). Probabilmente è meglio prenderli cum grano salis o forse (molto meglio) con una fetta di limone e un’adeguata dose di acqua tonica. Non è questo il caso del gin Xoriguer Mahón, una bottiglia che ho preso nel negozio duty-free dell’aeroporto di Alicante.

Il Giovedì

Il gin di Sir Robin

Martin Fone

Il Ginascimento ha generato così tanti gin che è inevitabile che alcune delle vecchie categorie di gin (London Dry, Old Tom, aromatizzati, contemporanei e simili) siano sotto stress. Un gin di sicuro fluido di categoria è il Sir Robin di Locksley (che ho acquistato durante la mia recente visita a Constantine Stores, il non molto attraente quartier generale di Drinkfinder.co.uk, nel piccolo villaggio di Constantine, ua decina di chilometri da Falmouth, in Cornovaglia).

 

Il Giovedì

I pattini di Merlin

La prima impressione è quella che conta

Martin Fone

Quasi sempre, la presentazione è tutto. Forse una delle dimostrazioni più catastrofiche di un’invenzione avvenne a Londra nel 1771 ad opera del geniale ingegno molto alla moda di John Joseph Merlin. Le ripercussioni furono tali che il dispositivo non vide più la luce per altri novant’anni.

Il Giovedì

L’estate del Nord in bottiglia

Timo artico e rosmarino inglese per il ventesimo anniversario del gin Martin Miller

Martin Fone

Tra i primi pionieri del Ginaissance, il Gin Martin Miller a suo tempo ha diviso le opinioni tra gli appassionati: nei suoi primi giorni il distillato veniva portato fino in Islanda (e riportato indietro) per essere miscelato con l’acqua fresca e pura di quel paese. L’acqua ora arriva a Martin, per così dire, e quindi la sua impronta di carbonio piuttosto pesante è stata alquanto ridotta.

Il Giovedì

Un gin multicolore

Perfetto per cocktail divertenti

Martin Fone

«Perché non produciamo un bel gin dalla vivida tonalità indaco e che cambi anche colore? Questo ci farà sicuramente notare sul mercato del Ginaissance»: più o meno questo (suppongo) deve essere stato il ragionamento alla base della decisione dei distillatori della Victoria Distillers (Victoria, British Columbia, nel sud del Canada) quando hanno iniziato a progettare il loro Empress 1908 Gin.

 

Il Giovedì

Un gin al limone

Dalla Costiera Amalfitana

Martin Fone

Comincia con questa prima recensione di un gin italiano la collaborazione a ll Ridotto di Martin Fone, scrittore di libri interessanti e pubblicista, con sede a Frimley nel Surrey nel Regno Unito. Nel suo sito (i collegamenti in calce) si occupa di notizie varie e spesso amene, storie di parole (inglesi), libri, gin. Di quest’ultimo argomento scrive a giovedì alterni, ed è ben felice di condividere con i nostri lettori le sue avventurose scoperte in questo vasto mare.